Un uomo e una donna, entrambi di 73 anni, sono stati arrestati dalla Polizia di Paola (CS). L’uomo è stato accusato di prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico, la donna di tentata estorsione.

Una brutta storia portata alla luce dalla Procura di Catanzaro, vede coinvolte due sorelle minorenni. La donna arrestata, nonna delle vittime, sapeva degli abusi dell’uomo, in cambio del silenzio avrebbe chiesto denaro. La 73enne avrebbe accompagnato le sorelle agli incontri.

L’indagine è partita in seguito al tentativo di suicidio di una delle due sorelle. La ragazza esasperata dalle chiacchiere di paese sui suoi presunti rapporti sessuali con anziani, aveva cercato di uccidersi presso la stazione ferroviaria.

Dall’inchiesta è emerso che l’uomo-orco avrebbe compiuto atti sessuali a pagamento con la minore e sua sorella più piccola. Gli abusi sarebbero stati pagati anche con piccoli regali, sigarette, vestiti, generi alimentari. A inchiodare i due anziani sono stati i pedinamenti, le intercettazioni telefoniche e poi le perquisizioni. Il 73enne avrebbe obbligato le due sorelle ad inviare sul telefonino scatti intimi. Inoltre l’uomo avrebbe anche chiesto alla madre delle due minori, foto di una terza figlia di 5 anni.

A termine dell’indagine è emerso come la nonna convivente delle minori, avrebbe minacciato l’uomo se non avesse dato i soldi richiesti.