Grazie alla forza di una madre-coraggio, due fratelli di 34 e 31 anni, della famiglia Spada di Ostia, sono stati arrestati dalla Polizia di Stato.

La donna ha denunciato i soprusi che lei e la sua famiglia erano costretti a subire.

I figli venivano sequestrati, torturati, seviziati e profondamente umiliati anche con la diffusione di video sui social. La figlia era costretta a prostituirsi per pagare i debiti di droga dei fratelli, contratti con gli Spada.

I poliziotti hanno avviato un’indagine lampo dopo la denuncia della donna ed hanno arrestato i due uomini.

I due fratelli sono stati arrestati per traffico di droga, estorsione, sequestro di persona, associazione a delinquere e riduzione in schiavitù. I reati sono aggravati dal metodo mafioso, esercitato per anni anche da altri appartenenti alla famiglia.